Menu d’estate

Partiamo subito da una bella immagine che evoca l’estate, le serate al mare, le vacanze: spaghetti allo scoglio magari con un calice di vino bianco…bene per questo io consiglio un buon ristorante ma fa venire di sicuro l’acquolina in bocca!!

Io proporrò piatti molto più semplici e se è vero che d’estate, causa caldo, diminuisce la voglia di stare ai fornelli è anche vero che ci sono dei prodotti talmente buoni che fanno subito estate e che è un peccato non preparare in qualche bella ricettina. Io ho fatto passare un po’ di foto di piatti cucinati e ho visto che viene fuori un menu di tutto rispetto. Mettiamoci al lavoro!

Primo piatto: zucchine o melanzane?

La pasta non conosce stagione e se arricchita con le verdure estive diventa davvero un piatto super! Due varianti per questa pasta semplice e veloce: il sugo infatti si prepara nel tempo di cottura della pasta.

Tagliatelle con melanzane, pomodorini e ricotta salata

Si taglia la melanzana a dadini e si tagliano i pomodorini in quarti. In una padella si rosolano gli spicchi d’aglio. Si aggiungono le melanzane, si regola di sale, si cuoce per qualche minuto e si uniscono i pomodorini. Si fa saltare un paio di minuti. Nel frattempo si cuoce la pasta in abbondante acqua salata. Si scola, si aggiunge nella padella con il sugo e si cosparge con scaglie di ricotta.

Variante: penne con zucchine, pomodorini e scamorza.

Stesso procedimento e risultato garantito (vedi foto).

Secondo piatto: polpo con patate

Secondo…vai di pesce, polpo in particolare. Il polpo con patate è un piatto che mi è sempre piaciuto ma solo recentemente ho scoperto che non è assolutamente difficile da fare e il costo nel prepararlo a casa è di gran lunga inferiore a quello della gastronomia.

Pochi e semplici accorgimenti. Si fa cuocere il polpo da circa un chilo decongelato in acqua bollente con l’aggiunta di una foglia di alloro. Tempo di cottura circa 45 minuti, poi si fa raffreddare nella sua stessa acqua e si taglia quando è completamente freddo. Con questo procedimento la tenerezza del polpo è garantita.

Patate lesse in accompagnamento con spolverata di prezzemolo.

Variante: polpo con patate e cipolle

Ho seguito la ricetta di Casa Pappagallo: se volete provare un abbinamento diverso potete aggiungere al polpo con patate anche le cipolle. Io non ci credevo ma ci stanno davvero bene e il procedimento non è difficile.
La cottura del polpo avviene allo stesso modo. Ma qui si aggiungono due preparazioni.
La prima: soffriggere le cipolle affettate in una casseruola con olio e peperoncino e uno spicchio d’aglio. Una volta tagliato il polpo a pezzetti, si aggiunge nella padella e si continua a soffriggere aggiungendo della paprika.
Seconda preparazione: grattugiare le patate e metterle in una padella unta con olio. Distribuirle in modo da fare uno strato omogeneo. Cuocere circa 10 minuti, togliere dal fuoco e unire al polpo con cipolle.

Dolce: torta semplice di ananas

Si chiude con un dolce semplice: l’ho scoperto tanti anni fa su Marie Claire quando ancora si sfogliavano le riviste e si conservavano i ritagli. Ecco la torta semplice di ananas (se preferite frutta fresca, ideali banane e pere):

Ingredienti
1 scatola di ananas sciroppato, 150 gr di burro fuso a bagnomaria, 150 gr di zucchero a velo, 150 gr di farina 00, 4 uova, 1 bustina di vanillina, 1 bustina di lievito per dolci, zucchero di canna.

Procedimento
Sgocciolare l’ananas e dividere le fette a spicchi.
Con lo sbattitore, lavorare tutti gli ingredienti tranne lo zucchero di canna. Versare l’impasto nella teglia e affondare le fette di ananas a distanza regolare. Cospargere con lo zucchero di canna e cuocere in forno a 200° per 50 minuti.

Servire tiepida con una bella pallina di gelato alla crema magari fatto in casa.

E per finire…

A questo punto finiamo in bellezza con un buon limoncello…homemade!

Prepararlo non è così difficile come sembra. Fondamentali degli ottimi limoni e poi ci vuole solo un po’ di tempo e pazienza e il gioco è fatto!

Ecco qualche dettaglio sul procedimento per preparare un litro di limoncello:

Togliere la scorza dei limoni – circa 4/6 – facendo attenzione a tenere solo la parte gialla.
Mettere le scorze in un barattolo di vetro con 350 ml di alcol puro (96°) chiudendolo bene.
Lasciare riposare per 8/12 giorni ricordandosi di capovolgerlo ogni 1 o 2 giorni.
Preparare lo sciroppo con 460 ml di acqua naturale e 260 grammi di zucchero.
Aggiungere al liquore di limone lo sciroppo, lasciare riposare per 1 o 2 giorni e poi filtrare il tutto.
Versare il composto ottenuto attraverso un imbuto in bottiglie da liquore rigorosamente di vetro.

Lasciare riposare per 1 mese o anche meno se non riuscite a trattenervi….ed ecco pronto il nostro limoncello!

Buon appetito e buona estate!

4 pensieri riguardo “Menu d’estate

Rispondi a Annalisa Colosio Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: